Conferenza “Origine e caratteristiche della scrittura geroglifica

Martedì 9 Gennaio 2018 ore 16:00 – ingresso libero
presso l’Ufficio delle Relazioni Culturali dell’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto – Via delle Terme di Traiano 13 (Colle Oppio) Roma.

 

I geroglifici sono i Segni di Thot, i simboli di un linguaggio divino: la stessa parola geroglifico significa letteralmente “lettere sacre incise”.

Ogni segno indica un’idea fondamentale, un preciso significato per descrivere con efficacia le realtà celesti e terrestri. Lo studio della parola e del linguaggio, degli alfabeti e delle grammatiche che ne sono le leggi ha sempre interessato gli studiosi di tutte le epoche. Ma solo poche lingue si possono definire “sacre”, perché attraverso queste l’Assoluto ha parlato all’Uomo.

Anche l’antico alfabeto egizio è un alfabeto sacro e i geroglifici non venivano visti tanto come semplici segni, ma come energie vibranti che avevano corrispondenze precise con le realtà umane, cosmiche e divine. La scrittura geroglifica era considerata perciò espressione della volontà divina: lettere scritte e parlate con le quali costruire parole, con cui a loro volta costruire un linguaggio intelligente per dialogare.

Un dialogo non solo tra uomo e uomo, ma anche tra uomo e Creatore usando le sue stesse parole per poter intendere le cose celesti, cioè la rivelazione che l’Assoluto fa all’Uomo della Sua Sapienza.

Appuntamento presso l’Ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto – Ufficio delle Relazioni Culturali e Didattiche, Via delle Terme di Traiano 13, Roma. Ingresso libero.